Attualità Redazione 8 Aprile 2022 (0) (56)

Formula E, il 9 e 10 aprile la quarta edizione romana

Sabato 9 e domenica 10 aprile l’Eur diventa il circuito di gara del Rome E-Prix 2022, quarta edizione romana del campionato di Formula E. Su strada 22 bolidi elettrici con altrettanti piloti, tra i quali l’italiano Antonio Giovinazzi. Il circuito romano si caratterizza per essere molto veloce e tecnico, con numerose curve e non pochi dislivelli. Oltre 20mila, finora, gli spettatori paganti. Dopo lo stop del 2020 e la gara a porte chiuse del 2021 causa pandemia, il pubblico torna sugli spalti (ovviamente con le necessarie misure di sicurezza e distanziamento, in particolare nell’Allianz E-Village e nella Green Arena).

Hanno presentato in Campidoglio la nuova edizione del Rome E-Prix, tra gli altri, il sindaco Roberto Gualtieri, l’assessore Alessandro Onorato (Grandi Eventi, Sport e Turismo) e il presidente e fondatore della Formula E Alejandro Agag.

“La Formula E è un evento straordinario che siamo felici di ospitare finalmente in presenza”, afferma il sindaco Roberto Gualtieri. “E’ piu di una gara, è una piattaforma tecnologica sulla mobilità sostenibile ed elettrica, temi che rappresentano una sfida per tutti e che Roma vuole interpretare: diventando una città all’avanguardia in questo ambito, potenziando le colonnine di ricarica elettrica, la flotta dei bus, sostenendo la creazione di comunità energetiche”.

“Quest’anno gli spalti tornano a essere pieni al 100% della capienza e questo è un grande segnale”, sostiene l’assessore Onorato. “I grandi eventi sono molto utili per promuovere la città nel mondo ma i fattori fondamentali sono due: quello dello spettacolo, del gran premio e del pubblico e quello tecnologico e della transizione energetica”.

“Per la prima volta”, fa poi sapere Onorato, “arriveranno gli studenti a visitare il villaggio. Abbiamo avuto 621 conferme dai licei. I ragazzi conosceranno ingegneri, tecnici, macchine: è un’occasione unica per loro”.

Il presidente della Formula E Agag ha sottolineato dal suo canto: “Ci aspettano due giorni di sport e spettacolo. Non vediamo l’ora di gareggiare nel circuito cittadino dell’EUR, in assoluto uno dei più emozionanti dal punto di vista tecnico”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.