Attualità Redazione 11 Aprile 2022 (0) (93)

OCM Vino misura ristrutturazione e riconversione vigneti – avvio campagna 2022-2023

L’Avviso consente a tutte le imprese agricole che operano nel settore vitivinicolo di poter usufruire del sostegno pubblico per gli interventi di riconversione varietale, ristrutturazione e miglioramento delle tecniche di gestione dei vigneti per la campagna 2022/2023.

Come stabilito dalle Istruzioni operative di Agea OP n. 22/2022 e dall’Avviso pubblico regionale, le domande dovranno essere presentate, utilizzando il portale del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN) , entro il 29 aprile 2022 e perfezionate con tutta la documentazione tecnica, da presentare alle Aree Decentrate Agricoltura della Regione Lazio competenti per territorio, entro il termine massimo delle ore 23.59 del decimo giorno solare (10 giorni naturali e consecutivi) successivo al termine di scadenza previsto per la presentazione della domanda di sostegno.

I produttori interessati all’aiuto per la ristrutturazione e riconversione vigneti devono costituire o aggiornare il proprio fascicolo aziendale e lo schedario viticolo presso l’Organismo pagatore in relazione alla residenza del richiedente, se persona fisica, ovvero alla sede legale, se persona giuridica.

Ai beneficiari il sostegno pubblico riconosce il 50% dei costi effettivamente sostenuti per l’intervento di ristrutturazione o riconversione fino ad un contributo massimo di 16.000 €/ha, incrementato a 22.000 €/ha per gli interventi realizzati nelle isole pontine, al quale può aggiungersi un ulteriore aiuto per le perdite di reddito, fino ad un massimo di 3.000 €/ha.

Il richiedente, all’atto della presentazione della Domanda di sostegno, dovrà dichiarare la modalità scelta per l’erogazione dell’aiuto: pagamento a collaudo dei lavori o pagamento anticipato, previa presentazione di una garanzia fideiussoria per la liquidazione dell’80% del contributo finanziato.

Per le domande a collaudo lavori, la presentazione della domanda di saldo è prevista entro il 20 giugno 2023.
Per le domande con pagamento anticipato, la domanda di saldo è prevista entro il 20 giugno 2023 o ai sensi del Regolamento (UE) 2021/2117 è concessa la possibilità, a seguito di formale richiesta di adesione – in domanda di sostegno o successivamente ma almeno 30 giorni precedenti la scadenza della presentazione della domanda di saldo – di posticipare la presentazione della domanda di saldo al 20 giugno 2024

La richiesta deve pervenire, se non presentata nella domanda di sostegno, all’ADA territorialmente competente via PEC, come da allegato 10 delle Istruzioni operative di Agea OP n. 22/2022; requisiti fondamentali per l’adesione sono sostenere entro e non oltre il 15 ottobre 2023, almeno il 30% delle spese delle operazioni con le fatture regolarmente quietanzate e aver attuato parzialmente le operazioni per le quali si chiede il contributo.

Successivamente il beneficiario, che avrà aderito alla norma transitoria, dovrà presentare, dal 16 ottobre 2023 ed entro e non oltre il 31 dicembre 2023, all’ADA, territorialmente competente, tramite il portale SIAN, la domanda base di rendicontazione e la dichiarazione sostitutiva, come da allegato 11 delle istruzioni operative di AGEA Op n.22/2022.

Link correlati

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *