Cronaca Redazione 4 Aprile 2022 (0) (79)

Ucraina, in arrivo a Roma 50 rifugiati con la Carovana ‘Stop the war now’

L’iniziativa, promossa da Arci Solidarietà, Arcs e AOI in collaborazione con Roma Capitale, è un esempio di sinergia positiva che è riuscita a garantire protezione e a mettere in salvo donne, bambini e anziani,  molti dei quali anche con gravi disabilità, in fuga dalla città di Dnipro, ai confini col Donbass e tra le zone più colpite del conflitto.

Dopo la segnalazione, da parte della Caritas locale, della presenza di un elevato numero di persone fragili intenzionate a raggiungere il nostro paese, si è attivata una generosa gara di solidarietà anche grazie al supporto di don Giuseppe Satriano, arcivescovo della diocesi di Bari presente a Leopoli con la carovana.

Con il sostegno del Forum del Terzo settore nazionale, grazie a una campagna di raccolta fondi promossa dalla consigliera regionale Marta Bonafoni e con il prezioso contributo di privati cittadini, si è potuto allestire un canale di protezione per tutte persone in fuga. Un modello di collaborazione positiva tra associazioni, privati cittadini e istituzioni, racconta Mariangela De Blasi di Arci Solidarietà.

In stretta collaborazione con la Protezione Civile e la Regione Lazio – spiega l’assessora alle Politiche Sociali di Roma Capitale Barbara Funari abbiamo seguito fin dall’inizio questo viaggio per garantire e individuare una soluzione di accoglienza adatta a ciascuno di questi complessi casi, molti con gravi disabilità”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.