Musica e Cultura Redazione 14 Giugno 2024 (0) (38)

Dimore storiche del Lazio: ampliata la rete

La Rete delle Dimore Storiche della Regione Lazio continua a crescere, arricchendosi di nuovi gioielli architettonici e paesaggistici. Grazie all’ingresso di due nuovi siti, il Palazzo Mazzenga ad Alvito (FR) e il Monacato di Villa Eucheria con il criptoportico di Castrocielo (FR), la Rete si espande ulteriormente, consolidando il suo ruolo di custode del patrimonio storico e artistico della regione.

Questi nuovi ingressi erano già inclusi nell’“Elenco beni con riserva di accreditamento”, e il loro recente accreditamento ufficiale testimonia l’importanza e il valore di queste strutture. Palazzo Mazzenga, con la sua architettura imponente e la sua storia affascinante, e il complesso monacale di Villa Eucheria, con il suo criptoportico suggestivo, rappresentano due importanti testimonianze del passato che ora arricchiscono ulteriormente l’offerta culturale della regione.

Con l’inclusione di questi due nuovi siti, la Rete delle Dimore Storiche del Lazio arriva a contare un totale di 201 beni catalogati e accreditati. Questo elenco comprende ville, castelli, palazzi, complessi architettonici e paesaggistici, e parchi di grande valore storico e artistico. La varietà e la ricchezza di questi beni rappresentano un patrimonio inestimabile, in grado di attrarre visitatori e studiosi da tutto il mondo.

La Rete delle Dimore Storiche del Lazio, dunque, si conferma così come un progetto di grande importanza, in grado di valorizzare e promuovere il patrimonio storico della regione, garantendo al contempo la sua conservazione per le future generazioni. Con l’ingresso di Palazzo Mazzenga e del Monacato di Villa Eucheria, questa rete si arricchisce di nuovi tasselli, ognuno con la propria storia e bellezza, pronti ad essere scoperti e ammirati.