Attualità Redazione 31 Gennaio 2024 (0) (17)

A SCUOLA CONNESSI – Cyberbullismo, al via i seminari per diffondere la cultura della sicurezza

Nel contesto sempre più digitale in cui viviamo, la sicurezza online è diventata una priorità fondamentale, soprattutto per le nuove generazioni. Per affrontare questa sfida educativa, la Regione Lazio ha lanciato il progetto “A scuola connessi: navighiamo in sicurezza”, un’iniziativa concepita per informare ed educare insegnanti, studenti e personale scolastico sui rischi associati all’utilizzo dei dispositivi digitali e alla navigazione sul web.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio del ministero dell’istruzione e del Merito e Cyber 4.0 – Centro di competenza nazionale ad alta specializzazione sulla cybersecurity, consiste in una serie di seminari gratuiti che si svolgeranno fino a maggio. Gli incontri saranno rivolti alle scuole secondarie del Lazio, coinvolgendo circa 40 istituti scolastici e beneficiando di una partecipazione prevista di oltre 600 studenti e 600 docenti e personale scolastico.

Il progetto prevede la presenza di esperti e docenti nel campo della cybersicurezza, figure professionali in grado di trasmettere competenze e consapevolezza sui pericoli che possono derivare dall’utilizzo non consapevole della tecnologia. L’obiettivo principale è quello di fornire strumenti pratici per una navigazione sicura e responsabile in un mondo digitale in costante evoluzione.

L’assessore al Lavoro, all’Università, alla Scuola, alla Formazione, alla Ricerca e al Merito, Giuseppe Schiboni, sottolinea l’importanza di questi progetti educativi: “Si tratta di progetti in cui crediamo ed in cui continueremo ad investire a tutela delle nuove generazioni. Assicurare, attraverso un lavoro integrato sul piano politico-normativo, sociale, culturale ed educativo, un ambiente digitale più sicuro e il più etico possibile, in un contesto in continua evoluzione, significa, infatti, riconoscere il primato del ruolo delle istituzioni rispetto ai modelli di business che dominano gli ambienti digitali anche con l’obiettivo di garantire che questi siano a misura di bambino e ragazzo”.

Questo progetto si inserisce in un quadro più ampio di iniziative finalizzate a promuovere una cultura della sicurezza digitale tra le giovani menti, preparandole a navigare consapevolmente nel mondo virtuale. La sinergia tra istituzioni educative, enti regionali e esperti del settore è fondamentale per creare un ambiente digitale che sia non solo sicuro ma anche etico, rispettando il benessere e lo sviluppo armonioso dei giovani che crescono nell’era digitale.