Politica Redazione 5 Settembre 2023 (0) (145)

Fissate per il 9 novembre le elezioni per il rinnovo del Consiglio delle Autonomie Locali del Lazio

Le elezioni per il rinnovo del Consiglio delle Autonomie Locali del Lazio (Cal) si svolgeranno giovedì 9 novembre 2023. È quanto prevede il decreto del presidente del Consiglio regionale del Lazio, Antonello Aurigemma, pubblicato oggi sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio.


Le elezioni riguarderanno 23 componenti del Cal su 40, in rappresentanza di 373 comuni (tutti quelli del Lazio, tranne i capoluoghi di Provincia), suddivisi in tre fasce demografiche: la prima comprende i 255 comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti; la seconda i 68 con popolazione tra 5.000 e 15.000 abitanti; la terza, infine, comprende i 50 comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti.


I restanti 17 componenti del Cal sono individuati di diritto: i sindaci dei quattro capoluoghi di provincia e di Roma Capitale; i presidenti delle quattro Province e il vicesindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale; due rappresentanti delle comunità montane, appartenenti a province diverse, indicati dalle organizzazioni delle autonomie; i presidenti (o loro delegati) di Anci Lazio, Upi Lazio, Uncem Lazio, Lega delle autonomie Lazio e Aiccre Lazio.

Le procedure elettorali sono indicate nella Legge regionale n. 1/2007 e nel Disciplinare approvato con Deliberazione consiliare n. 2 del 31 marzo 2021. Le liste elettorali potranno essere presentate a partire dalle ore 8 di mercoledì 11 ottobre fino alle ore 12 del giorno dopo. Nessuno dei due generi può essere rappresentato nelle liste in misura superiore ai due terzi dei candidati. Per quanto riguarda il numero di candidati e quello di coloro che risulteranno eletti, bisogna fare riferimento alle tre fasce demografiche, nel modo seguente:

•             18 candidati nelle liste presentate nei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, che eleggeranno 9 consiglieri;
•             16 candidati nei comuni con popolazione tra 5.000 abitanti fino a 15.000 abitanti, che eleggeranno 8 consiglieri;
•             12 candidati per le liste dei rappresentanti dei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti, che eleggeranno 6 consiglieri.

Il decreto di indizione delle elezioni del Cal dispone anche la composizione dell’Ufficio per le elezioni che, entro i prossimi 5 giorni, provvederà alla costituzione dei seggi nei cinque capoluoghi di provincia. Detti seggi si aggiungeranno a quelli allestiti in ogni comune e potranno essere utilizzati solo nel caso in cui uno o più consigli comunali non siano stati convocati per costituire il seggio elettorale. L’articolo 7 del suddetto Disciplinare, infatti, dispone che i presidenti dei Consigli comunali convochino le assemblee con funzioni elettorali entro il quindicesimo giorno antecedente le elezioni. In caso di inadempimento, gli stessi presidenti ne danno comunicazione con posta elettronica certificata all’Ufficio per le elezioni, trasmettendo l’elenco degli elettori aventi diritto al voto.