Musica e Cultura admin 13 Luglio 2020 (0) (134)

La Grande Bellezza a Casa del cinema

Paolo Sorrentino dipinge una Roma onirica, meravigliosa, eppure affaticata dalla sua stessa bellezza nella pellicola vincitrice del premio Oscar come miglior film straniero nel 2014: La Grande Bellezza.
Tra i personaggi che popolano la città e la vita del protagonista Jep Gambardella “il re dei mondani”, interpretato da Toni Servillo, uno ha un potere straordinario: poter accedere ai più bei palazzi di Roma. Quest’uomo misterioso di nome Stefano – il cui ruolo è affidato a Giorgio Pasotti – indossa abiti eleganti, incede con passo claudicante appoggiandosi a un bastone e porta sempre con sé una valigetta con le chiavi che aprono i portoni.
A lui si rivolge Jep per far vivere un’esperienza straordinaria a Ramona, la donna di cui si innamora, interpretata da Sabrina Ferilli. Stefano li accompagna in una visita notturna che li porta all’interno di palazzi e dimore romane, luoghi preclusi agli occhi dei più, che si rivelano in tutta la loro maestosa bellezza al semplice movimento della chiave nella serratura.
𝐈𝐦𝐩𝐨𝐬𝐬𝐢𝐛𝐢𝐥𝐞 𝐧𝐨𝐧 𝐫𝐢𝐜𝐨𝐧𝐨𝐬𝐜𝐞𝐫𝐞, 𝐧𝐨𝐧𝐨𝐬𝐭𝐚𝐧𝐭𝐞 𝐢𝐥 𝐛𝐮𝐢𝐨, 𝐢 𝐬𝐮𝐠𝐠𝐞𝐬𝐭𝐢𝐯𝐢 𝐬𝐩𝐚𝐳𝐢 𝐝𝐞𝐢 Musei Capitolini.
Il portone di Palazzo Nuovo si schiude mostrando la statua di Marforio: un’immagine che rimane impressa, scelta anche per la locandina del film, con la statua illuminata e il buio attorno.
La visita prosegue poi al primo piano, nella Galleria, nella sala degli Imperatori e nella Sala del Galata, dove le opere vengono illuminate al passaggio dei tre dalla fioca luce di un candelabro tenuto in mano da Stefano.
La suggestione dell’esclusività è forte, ma per fortuna i Musei Capitolini sono aperti al pubblico e potete visitarli anche voi, previa prenotazione e senza folla, tutti i giorni e anche più volte l’anno con la #MICRomaCard.
E non è finita qui, domani 14 luglio, infatti, nell’ambito della rassegna #CSCSocialClub organizzata da Casa del Cinema, “La Grande Bellezza” sarà proiettato gratuitamente nella splendida cornice di Villa Borghese.


Tutte le info sono qui: bit.ly/2Ojgp27

L’evento fa parte di Romarama, il nuovo palinsesto culturale di Roma Capitale.

Credit: Cultura Roma

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *