Musica e Cultura Redazione 26 Febbraio 2024 (0) (63)

Tivoli Medievale. Una città da riscoprire: sabato 2 marzo inaugurazione mostra e percorso

Sabato 2 marzo, gli amanti della storia e della cultura avranno un’opportunità imperdibile a Tivoli, dove si inaugurerà la mostra intitolata “Tivoli Medievale. Una città da riscoprire”. L’evento avrà luogo alle ore 16.30 presso il Museo della Città di Tivoli, con la cura della consigliera del Sindaco per i Musei Civici, Maria Antonietta Tomei.

L’esposizione si prefigge di offrire un viaggio affascinante nel passato medievale di Tivoli, presentando una panoramica storica delle vicende che caratterizzarono la città in quell’epoca. In particolare, saranno illustrate le chiese più significative di quel periodo, come San Silvestro, il Duomo, Santo Stefano ai Ferri, San Pietro alla Carità e Santa Maria Maggiore. Questi luoghi sacri, nel corso degli XI e XII secolo, subirono importanti interventi di restauro e arricchimento artistico, con dipinti, pavimenti musivi e opere scultoree di rilievo.

Ma la mostra non si limita agli spazi interni del Museo della Città. Essa si estende anche all’esterno, grazie al percorso “Tivoli Medievale”, che si aggiunge ai percorsi già realizzati dal Comune, come il percorso nel Centro Storico, il percorso Piranesiano e il percorso naturalistico della via di Pomata.

Questo nuovo itinerario, indicato da pannelli didattici appositamente posizionati lungo il tragitto e supportato da depliant illustrativi preparati dal Comune, comprende ben 29 punti di interesse. Si parte dalla suggestiva Chiesa di San Pietro alla Carità, in piazza Campitelli, per concludersi al suggestivo Santuario della Madonna di Quintiliolo. Lungo il percorso, i visitatori avranno l’opportunità di immergersi completamente nella storia della Tivoli medievale, ammirando non solo le chiese ma anche i fregi gotici di via Postera, i dipinti in piazza Domenico Tani, le imponenti Case Torri disseminate nel centro storico, l’Arengario di piazza Palatina, le Mura Medievali di piazza del Comune e molte altre gemme, alcune delle quali forse poco conosciute, della città.

Maria Antonietta Tomei, curatrice della mostra, sottolinea l’importanza di questa iniziativa: “La mostra offre una straordinaria occasione di immersione in un periodo storico così prolifico per Tivoli ed è progettata per costituire un ‘continuum’ con l’esterno. Dopo l’itinerario inaugurato nel centro storico di Tivoli a settembre, e quelli realizzati precedentemente, uno dedicato a Piranesi e uno lungo la via di Pomata, diamo la possibilità ai cittadini e ai visitatori di immergersi nelle ricchezze culturali della Tivoli Medievale, in luoghi familiari per alcuni, ma custodi di una storia antica”.

Questa mostra e il relativo percorso rappresentano un’opportunità unica per riscoprire e apprezzare il ricco patrimonio storico e culturale di Tivoli, offrendo un’esperienza immersiva che coinvolge non solo la mente, ma anche lo spirito dei visitatori.