Musica e Cultura Redazione 15 Maggio 2024 (0) (32)

Una targa commemorativa in ricordo di Lucio Battisti al Pigneto

La targa sarà posta sul portone dello stabile di piazzale Prenestino n. 35, la casa nella quale trascorse la sua adolescenza e la prima giovinezza, tra il 1956 e il 1963, prima del suo trasferimento in Lombardia.

In quel periodo e in quel quartiere, il Pigneto, Lucio Battisti scoprì il suo amore per la musica e si formò, da autodidatta, come musicista e compositore innovativo, scrivendo le sue prime canzoni destinate successivamente a diventare grandi successi e ad entrare nell’immaginario di più generazioni.

Riferimenti a quegli anni di formazione sono sparsi in molte delle sue composizioni; tra queste è da citare “Pensieri e parole”, in particolare i versi “… e di un mondo tutto chiuso in una via, e di un cinema di periferia, che ne sai della nostra ferrovia …”, dove si accenna alla via Montecuccoli, strada senza uscita, nella quale era solito giocare con i suoi amici, al cinema Aquila (a pochi metri dalla sua residenza), e al vallone ferroviario di Circonvallazione Casilina.