Politica Redazione 31 Maggio 2023 (0) (217)

Verdi Sinistra Velletri Beni Comuni, su Facebook il post di congratulazioni al nuovo Sindaco Cascella

Dopo il secondo turno di ballottaggio, la Città di Velletri con il 53.04 %, ha scelto Ascanio Cascella Sindaco e la sua coalizione. A lui e alla sua compagine le nostre congratulazioni e un sincero augurio di buon lavoro nell’interesse comune della Città che merita tutto l’impegno e la competenza possibili.

Insieme al Sindaco uscente Orlando Pocci e a tutta la coalizione, abbiamo sperato fino all’ultimo, ma in un clima politico generale, come i dati nazionali confermano, di oggettiva difficolta. Tuttavia, numeri alla mano, in base alle precedenti consultazioni politiche e regionali, la coalizione ha dato prova di una vasta capacità di mobilitazione, fino ad arrivare ad un testa a testa percepito da entrambi. Per questo ringraziamo tutte e tutti i candidati che fino al ballottaggio hanno sostenuto il Sindaco Orlando Pocci con entusiasmo, capacità e partecipazione.

In questo contesto la lista Verdi Sinistra Velletri Beni Comuni con tutta la sua squadra, fatta di 19 candidati, un assessore, dirigenti politici regionali e nazionali ha conseguito un doppio risultato. Il primo sul piano istituzionale, acquisendo un Consigliere, il nostro capo lista Sergio Andreozzi, il secondo sul piano politico inserendo nel dibattitto pubblico tematiche strategiche sulle quali sarà basata, dall’opposizione, la futura iniziativa politica locale: Urbanistica, Tutela del paesaggio e delle produzioni agricole, Energia, Mobilità sostenibile, Terzo settore e diritti sociali, Centro storico, Monitoraggio e riqualificazione dei consumi energetici e idrici del patrimonio edilizio pubblico. Riteniamo di aver fatto tutti un ottimo lavoro incontrando centinaia di persone, raccogliendo aspirazioni, delusioni e anche rabbia che non saranno archiviate.

Il dato confortante è l’ampia presenza nella coalizione di volti nuovi e giovani con i quali intendiamo avviare un percorso costruttivo rivolto alla Città che ci ha votato, non ci ha votato, ma soprattutto che si è astenuta. Insomma, prendiamo atto di una nuova fase e lavoriamo fin da ora a costruire una proposta alternativa dai banchi dell’opposizione per un’azione locale, che pensa globale e guarda con fiducia all’Europa migliore. Grazie Velletri Città nostra!