Attualità Vincenzo Iuliano 9 Febbraio 2024 (0) (83)

#Videointervista al curatore d’arte Luca Rondoni di fronte all’opera del padre Manlio ‘L’ultima volta di un sassofono’

Nel mondo dell’arte, i legami familiari possono portare a connessioni profonde e ispirazioni uniche. Questa è stata esattamente l’esperienza condivisa da Luca Rondoni, curatore d’arte e figlio del compianto pittore Manlio Rondoni, mentre ci raccontava della straordinaria opera d’arte intitolata ‘L’ultima volta di un sassofono’, dipinta dal padre. Durante una recente videointervista, Luca Rondoni ha condiviso con noi non solo i dettagli tecnici del quadro, ma anche le profonde emozioni che suscita in chi lo osserva. Quest’opera, intrisa di significato e profonda sensibilità artistica, è stata ispirata da uno degli strumenti musicali più iconici: il sassofono.

Il quadro è stato descritto come un’ode alla nostalgia e alla bellezza dell’ultimo momento in cui quello strumento ha suonato. Attraverso una tavolozza vibrante e una composizione che cattura l’attenzione, il dipinto trasmette una sensazione di commozione e intimità. Gli spettatori possono quasi sentire le note musicali nell’aria e percepire l’effimero momento in cui la musica si placa, lasciando solo l’eco dei ricordi. Ma l’emozione non si ferma alla tela. Luca Rondoni ha rivelato che l’opera ha ispirato anche la creazione di un video emozionale, il primo di una serie dedicata a questo ciclo pittorico legato alla musica. Il video, nato dalla collaborazione con la 313 Film Production di Giulio Boato e Lorenzo Danesin e la musica composta dal maestro Carlo Maria Micheli, portano lo spettatore in un viaggio sensoriale attraverso l’essenza del dipinto. Con l’uso sapiente di immagini, suoni e montaggio, si cattura la magia e la poesia racchiusa nell’opera di Manlio Rondoni.

‘L’ultima volta di un sassofono’ non è solo un quadro dipinto su una tela, ma un’esperienza emotiva che si espande attraverso il tempo e lo spazio, toccando chiunque abbia la fortuna di incontrarla. Grazie a Luca, possiamo afferrare un piccolo frammento di questa bellezza e portarla con noi nel nostro viaggio attraverso l’arte e l’umanità. E con l’attesa trepidante della prossima videointervista, continuiamo ad esplorare le meraviglie di questo straordinario ciclo pittorico invitando i nostri lettori a lanciare i video di seguito pubblicati:

La nostra videointervista al curatore d’arte Luca Rondoni, seguita dal video emozionale creato intorno all’opera