Politica Redazione 4 Maggio 2023 (0) (357)

Paolo Trenta (M5s 2050): ‘Mi rimetto in gioco, per restituire la mia esperienza alla città in un maggioranza di persone buone, capaci e competenti’

Articolo pubbliredazionale

‘Il Movimento 5 Stelle guarda avanti, per questo ha inserito nel proprio logo il numero 2050, anno della neutralità climatica. Ora è il momento di guardare da qui a cinque anni – ha dichiarato il consigliere comunale M5s Paolo Trenta – e il nostro obiettivo più vicino, è arrivare al 2028 consci di aver amministrato bene. Questo il motivo che mi ha spinto a candidarmi nella lista Movimento 5 Stelle 2050, nella coalizione in sostegno della scelta buona: Orlando Pocci sindaco’.

Inizia così l’intervista al consigliere Paolo Trenta, 10 anni sugli scranni dell’Assise Comunale veliterna ed oggi forte di un’esperienza consiliare in quella che lui stesso ha chiamato una vera ‘palestra politico amministrativa’. Passa attraverso i suoi canali social una bella riflessione sull’attività di consigliere comunali nelle fila del Movimento 5 Stelle. ‘Ho partecipato all’ultimo consiglio comunale di questa consiliatura – si legge sul suo profilo facebook – sono passati 10 anni dal primo consiglio, quando sono arrivato non avevo alcuna esperienza della politica tradizionale, non avevo mai “miilitato” , non avevo conoscenza delle dinamiche della più importante assemblea della Città. Sono entrato con molte certezze ed allo stesso tempo molta ignoranza, ma con l’umiltà e la consapevolezza di avere tutto da imparare e con molta voglia di dare.

Ho rubato con occhi ed orecchie le esperienze dei buoni e dei meno buoni – ha proseguito – ho studiato, tanto e mai abbastanza. L’aula consiliare merita rispetto, essere consigliere comunale, anche se non dal punto di vista economico, è un privilegio ed un onore, oltre ad essere una grande responsabilità. Ho imparato che da fuori è tutto più semplice, mentre dall’interno devi avere una visione più ampia, devi guardare la città intera, nelle sue mille sfaccettature, nella sua storia, nelle sue persone, nelle sue abitudini, nelle sue attitudini, nella sua identità e potenzialità.

Così nel tempo, quelle certezze iniziali sono diventati dubbi poi evolutisi in altre certezze, quelle date dall’esperienza, dal confronto con altri consiglieri che come me amano la città. Grazie al Movimento 5 Stelle che ha dato la possibilità ad un non poltico come me di fare questa esperienza, grazie ai cittadini che mi hanno votato 10 e 5 anni fa. Ora mi rimetto in gioco con questo bagaglio sulle spalle, per restituire questa esperienza alla mia città nel mio ultimo mandato possibile, in un maggioranza di persone buone, capaci e competenti. Grazie Velletri’.

E parte proprio dalla fine del suo post: grazie Velletri, questa nuova avventura di Paolo Trenta, che ha concluso: ‘Il programma elettorale di Orlando Pocci rispecchia appieno i propositi dell’intera coalizione. Con quello ci presentiamo ai cittadini, certi che quanto è stato fatto negli ultimi 5 anni, possa essere di per sé sufficiente a garantire che gli impegni presi verranno rispettati. Vi invito quindi il 14 e 15 maggio a sbarrare il nome di Orlando Pocci, facendo lo stesso sul simbolo Movimento 5 Stelle 2050 e a scrivere accanto Trenta’.